About

Qual è il momento esatto in cui comincia una storia? Tutto è sempre cominciato già prima, fuori dal quadro che stiamo guardando.

ST.art è la prima riga della prima pagina, un progetto editoriale che inizia con il mio nome e si perde nelle infinite storie dell’arte. È la mia lente d’ingrandimento per guardare le sue forme, quando l’occhio vede significati e non figure, in cerca di risposte. Perché è maledettamente vero che “l’opera d’arte la fa chi guarda”.

Ci si ritrova in opere che parlano di noi, delle vite che non vivremo mai e di quella che non stiamo vivendo appieno. Nei limiti di una cornice si può trovare il passato che non sapevamo d’avere; nella forma di una scultura la prigione di un’anima viva; nel fotogramma di un film l’inizio che meritava una fine diversa.

ST.art è un atto creativo individuale ma destinato a tutti, è la scelta personale di raccontare la bellezza dell’arte e tutte le sue contraddizioni: arte come lusso necessario, perfezione apparente, orologio senza lancette; opere che sono specchi di desideri e paure, figlie di epoche lontane ma familiari, opere che non dicono ma evocano; parole che non bastano a raffigurare. E che spesso non servono.

L’arte non è per tutti, ma è di tutti coloro che non smettono di cercare. Che siano risposte o vite possibili. Vie d’uscita.

Alle opere disobbedienti, ai quadri gridati e ai colori dell’anima. Alle opere che si voltano e ci guardano, ai quadri ermetici che vogliono essere rincorsi.

Al principio di tutte le storie che non si sa quando sono iniziate, ma è certo che non finiranno mai finché ci sarà qualcuno a guardarle.

Serena Tacchini


// Content writer freelance // Art storyteller // Art sharer // Curator //


Collaborazioni: